Home » Parrocchia » Lettera alla Parrocchia per la Quaresima 2014

Il nostro giornalino

La Bibbia

Lettera alla Parrocchia per la Quaresima 2014

Lettera ai Parrocchiani

Carissimi Parrocchiani,

                        la circostanza della visita alle famiglie è una tappa privilegiata per incontrarci e conoscerci da vicino, stringendo così sempre più i rapporti personali di amicizia umana e spirituale. In questi pochi mesi dal nostro arrivo non ci sono mancati gli attestati di affetto e di stima da parte vostra: grazie di cuore! La cosa bella che ci ha edificato è anche l’affetto sincero e grato che avete nei confronti di Don Luigi, a cui ci uniamo anche noi, insieme alla preghiera che continuiamo con voi ad elevare al Signore per lui e per i sacerdoti che con lui hanno seminato la Parola di Dio nei vostri cuori.

Preparando questa lettera, abbiamo meditato il brano del vangelo di Matteo, dove Gesù si rivolge ai suoi discepoli con queste parole:

«Voi siete il sale della terra; ma se il sale perde il sapore, con che cosa lo si renderà salato? A null’altro serve che ad essere gettato via e calpestato dalla gente.

Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città che sta sopra un monte, né si accende una lampada per metterla sotto il moggio, ma sul candelabro, e così fa luce a tutti quelli che sono nella casa. Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli» (Mt 5, 13-16).

Noi sentiamo appropriate queste parole per segnare le coordinate di questo nostro cammino nella disponibilità a Dio per annunciare il Vangelo ai nostri fratelli. Oggi più che mai è evidente che il cristiano deve far brillare questa luce e questo senso della sua fede nella vita e nella testimonianza quotidiana.

Papa Francesco, nella sua Esortazione Apostolica Evangelii Gaudium, ci ricorda che «La gioia del Vangelo riempie il cuore e la vita intera di coloro che si incontrano con Gesù. Coloro che si lasciano salvare da Lui sono liberati dal peccato, dalla tristezza, dal vuoto interiore, dall’isolamento. Con Gesù Cristo sempre nasce e rinasce la gioia» (n. 1). Essere sale della terra e luce del mondo non è opera nostra, ma dono di Dio, dono che si rafforza e potenzia grazie al nostro incontro quotidiano con Lui nella lettura e meditazione del Vangelo, da cui scaturisce la nostra preghiera, e, per chi può, dalla visita a Gesù Eucaristia. Questa è la sorgente della missione, che si realizza «nella misura in cui doniamo la nostra vita per la vita degli altri» (n. 10). Ancora Papa Francesco: «Un annuncio rinnovato offre ai credenti, anche ai tiepidi o non praticanti, una nuova gioia nella fede e una fecondità evangelizzatrice. In realtà, il suo centro e la sua essenza è sempre lo stesso: il Dio che ha manifestato il suo immenso amore in Cristo morto e risorto. […]Cristo è il «Vangelo eterno» (Ap 14,6), ed è «lo stesso ieri e oggi e per sempre» (Eb 13,8), ma la sua ricchezza e la sua bellezza sono inesauribili. […]Egli sempre può, con la sua novità, rinnovare la nostra vita e la nostra comunità, e anche se attraversa epoche oscure e debolezze ecclesiali, la proposta cristiana non invecchia mai» (n. 11).

Cari fratelli e sorelle, allora occorre darsi da fare, perché l’annuncio del Vangelo non può essere ritardato o negato. Mettiamoci in atteggiameto di servizio e di missione nella nostra parrocchia e tramite la nostra parrocchia.

Lo scorso 9 febbraio abbiamo dato vita al Consiglio Pastorale Parrocchiale e al Consiglio Parrocchiale per gli Affari Economici, dove abbiamo fatto il punto della nostra azione pastorale secondo gli ambiti della evangelizzazione, della testimonianza della carità e della liturgia. Ringraziamo la generosità e la disponibilità di coloro che hanno aderito alla nostra chiamata. Ma non basta: facciamo appello alla generosità di tutti per vivere insieme questo compito, proprio perché il servizio pastorale non è appannaggio esclusivo di nessuno, come Papa Francesco ci ricorda: «Sebbene questa missione ci richieda un impegno generoso, sarebbe un errore intenderla come un eroico compito personale, giacché l’opera è prima di tutto sua, al di là di quanto possiamo scoprire e intendere. Gesù è “il primo e il più grande evangelizzatore”» (n. 12).

Incontrandoci con i genitori dei bambini e dei ragazzi del catechismo, abbiamo dato vita ad un momento di lettura insieme della Parola di Dio, che ora pensiamo di offrire a tutta la comunità come punto di partenza della nostra crescita: iniziamo lunedì 10 marzo con l’esposizione del Santissimo Sacramento dalle 18.30 alle 21.30, durante la quale leggeremo e mediteremo la Parola di Dio. Tale tempo prolungato potrà permettere a tutti, sia prima che dopo cena, di vivere questo momento.

Il centro di ascolto parrocchiale della Caritas si prodiga per accogliere persone, ascoltarle ed aiutarle, accordandosi con le Caritas di S. Paolo e di Madonna della Neve, guidati dal centro di ascolto vicariale: serve disponibilità di persone, che vogliono formarsi per questo servizio e servono viveri di prima necessità.

I cori della parrocchia hanno dato vita al libretto dei canti per animare la liturgia: occorrono persone disponibili a cantare e a suonare, soprattutto per animare le messe dove i cori attualmente non svolgono il loro servizio; come anche occorrono persono disponibili per il gruppo del decoro e pulizia della chiesa e dei locali parrocchiali.

Con gli Scout e i Catechisti stiamo accarezzando l’idea di mettere su l’oratorio: aiutiamoci tutti in questo progetto per i ragazzi, soprattutto per gli adolescenti.

Un pensiero caro e grato va agli anziani e agli ammalati: grazie delle vostre preghiere e delle vostre sofferenze che offrite a Gesù per tutta la Chiesa e il mondo intero. Piano piano cercheremo di essere sempre più presenti accanto a voi tramite la Caritas e i ministri straordinari.

Con i membri del comitato stiamo allestendo la festa patronale del Sacro Cuore: aspettiamo idee e braccia.

Cari Parrocchiani, nell’incontrarci nei prossimi giorni, avremo modo di raccontarci le esperienze che abbiamo descritto e di raccogliere il vostro affetto e il vostro sostegno.

Grazie di cuore e, assicurandovi la nostra preghiera e disponibilità, vi benediciamo nel Signore.

                                                                                      Don Fabio Fanisio e Don Giovanni Giralico

Scheda per il censimento parrocchiale (cliccare sul link per scaricare il modulo)
pdfBenedizione_famiglie_foglio_censimento_parrocchiale_2014.pdf205.62 KB

Le nostre app

I nostri social

 

Calendario

< Luglio 2024 >
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        

appuntamenti

nessun evento

👥Contattaci👥

tel.: 0775871588 

cell. 3347326142 

email: parrocchia@sacrocuorefrosinone.it

contattaci qui
invia